logotype

Log In

REGISTER

*
*
*
*
*
Fields marked with an asterisk (*) are required.

Twitter twits

Bike Store Racing Team
Fine settimana a Punta Ala PDF Print E-mail

20 ottobre 2013 è appena terminata la gara superenduro di Finale Ligure, sensazioni forti fanno nascere l'idea, approfittare di un fine settimana con meteo favorevole per allenarsi sui sentieri protagonisti questo anno della prima gara Enduro World Series a Punta Ala.Marco "carogna", Stefano il "bandito", Luca "El Cobra", Annalisa "Lumakina e Loredana "El President" diventeranno i protagonisti di un week-end in Toscana.
La Locanda "la Luna" a Tirli diventa il nostro riferimento logistico e culinario, un perfetto connubio di ospitalità e qualità.
Viene scelto l’ultimo fine settimana di Novembre e la giornata inizia nel migliore dei modi…

 …il team a colazione si concede posati gesti tecnici...

 ...parcheggiate le  auto, ultimi ritocchi prima della partenza... 

Stefano "il bandito" cerca l’orologio nel calzino…

 Rock-Oh è nel mirino, vengono provati passaggi tecnici, qui vediamo "el Cobra" in azione...

 
"il bandito" all'opera...

 mentre il "carogna" segue linee diverse...

 "El President" costantemente al limite del mezzo…

...saggiamente per alcuni passaggi impegnativi ci affidiamo alle preziose  indicazioni del "bandito" Stefano...

che sa farsi valere anche con i piedi sotto il tavolo...


...la sera ci si dedica a sessioni intensive di meccanica applicata

 ma...funzionerà ????

 un uomo nato per risolvere problemi...

 sempre più impegnato...

 
super meccanico, calcola il braccio di leva dato da un monocorona abbinato ad un gruppo 11-36 con una catena di 103 maglie...


i pochi dubbi residui sono fugati dal giusto supporto alcolico...

 
Lumakina giustamente si concede un momento di relax…

 
"El president" evidenzia alcune lacune…

 …no, non è un telefono…

 
...ammiriamo "El Cobra" in un rarissimo momento di riposo con suo cugino Vito "the snake"...


conclude un fine settimana perfetto, un team affiatato ed affamato, concentrato e vigile, sempre pronto al brindisi ed al nose press.

 
 
...brindisi finale, restiamo con un dubbio...chi era il misterioso ospite?




 
La 6 ore tra mare e pineta 2013 PDF Print E-mail
10 novembre 2013

Un pò per la novità e un pò per desiderio di un formato diverso, negli ultimi anni le gare di durata stanno ricevendo ampi consensi da parte di agonisti ed amatori.
Normalmente si tratta di ripetere un circuito di qualche chilometro per un determinato numero di ore.
Si può partecipare da soli, in coppia o in team di più elementi, l'importante è che ci sia un ciclista o il compontente della squadra  sul percorso a pedalare per l'intera durata della manifestazione.

In questo contesto si inserisce la "6 ore tra pineta e mare" ad Ostia; 6 ore di pedalata su un percorso ricavato all'interno della pineta di Ostia.
 
Stefano Chiri 

Forte della esperienza positiva dello scorso anno il team Bike Store si presenta con un team misto di 4 elementi:
Luca
Lucrezia
Giacomo
Paolo 

e ben quattro solisti:
Loredana
Annalisa
Marco
Stefano

STRATEGIE DI GARA
I nostri tre solisti optano per una tattica eroica:
resistere alla tentazione del cibo caldo, della doccia, della musica di Laura Pausini e  pedalare restando sempre con il cuore ammanettato alla propria sella.
Marco in questo si dimostra eccellente condottiero e stimolatore promettendo frustate ai restanti con la falsa maglia SRAM per qualsiasi cedimento non autorizzato.

Nonostante le avversità meteo  Loredana ed Annalisa non mollano, nemmeno dietro allettanti offerte di ambulanti con i loro prodotti etno-chic.
Dopo 6 lunghe ore, applicando le loro scienze talismatiche apprese con lo studio di antichissimi testi, concluderanno rispettivamente quinta e terza di categoria.

Discorso a parte per Stefano; il suo undicesimo posto finale lo colloca tra dei pochissimi atleti in grado di spaziare dal DH, all'enduro ed il cross country... quando non decide di farsi male! 

Uno splendido risultato frutto di caparbietà e resistenza.

Per il team di 4 elementi i discorsi sono più complessi, quale strategia di gara adottare; un giro per componente, 2 giri, un'ora ?
Chi parte per primo? Quale sequenza? Chi è il capitano e perchè proprio lui?
Dopo lungo argomentare la dura legge dei numeri e delle lettere detta la risposte; si parte seguendo la sequenza progressiva del numero assegnato.
Si stabilisce una perfetta simbiosi (che fa impallidire quella ben più nota tra il paguro ed il pomodoro di mare) tra i componenti del team, Luca,Paolo,Lucrezia e Giacomo nell'ordine danno un nuovo senso al termine squadra; chi porta la pizza, chi la frutta, chi va al bagno e chi ascolta l'ultima hit dei Lunapop.
Onore a Giacomo protagonista di un fantastico giro finale sotto la pioggia.
 
Lo sforzo profuso sarà premiato da un quattordicesimo posto di categoria e tanta voglia di arrivare al pasta-party.

Grande soddisfazione e stanchezza per tutti con la promessa di mangiare una pizza insieme quanto prima.

 
Tolfa 2013 - campioni regionali PDF Print E-mail
con grande orgoglio vi presento i nostri campioni regionali. Il BikeStore racing team - SixInch ha portato a casa 5 campioni oltre alla prima e terza squadra
 
campioni regionali 
 
VALENTINI Antonio 
BUCCIANTINI Francesco 
LUCIDI Riccardo
SERI Simone
DURASTANTI Marco
 
Grazie Ragazzi 

 
Monti della Tolfa PDF Print E-mail
 
 
FCI codice id della gara: 51626 
 
MANIFESTAZIONE
Nome Manifestazione: 2° Edizione Superenduro MONTI DELLA TOLFA - 4° Prova Sprint circuito Superenduro 2013
2° Campionato Regionale Lazio MTB Enduro - con il patrocinio dei Comuni di Tolfa e Allumiere e dell’Università Agraria.
Tipologia: Sprint
Data di svolgimento: Domenica 8 SETTEMBRE 2013
Località di partenza arrivo: Piazza Vittorio Veneto - TOLFA (RM) - LAZIO - Italia
Organizzazione: ASD BIKESTORE RACING TEAM – COMITATO ORGANIZZATORE S.E. MONTI DELLA TOLFA
Ente: FCI, aperta agli enti
Estremi del percorso: ca. 39 km e 1.150 Mt. di dislivello intervallati da 4 Prove Speciali (PS) cronometrate, denominate: PS1 “SBROCCATI”, PS2 “PIANTANGELI”, PS3 “PISTINO”, PS4 “FAGGETO”.
Per la categoria PROMO SPORT sono previste la PS3 e la PS4
PROGRAMMA
apertura iscrizione: in corso
data segnalazione percorso: i percorsi di gara e i trasferimenti verranno segnalati ufficialmente già 2 weekend antecedenti l’evento
DOMENICA
8.00 - Apertura segreteria di gara presso Piazza Vittorio Veneto
9.00 - Briefing gara presso Palco Partenza
9.30 - Partenza di 3 biker ogni minuto con ordine di partenza secondo regolamento Super Enduro.
Per tutti i trasferimenti ed il rientro si prega di seguire le indicazioni ed osservare il codice della strada.
ISCRIZIONI
Iscrizioni esclusivamente come da indicazioni pubblicate sul sito del circuito Superenduro. www.superenduromtb.com/iscrizione
COSTO ISCRIZIONE: € 36,50 SPRINT e €31,00 PROMO SPORT, fino alle ore 20.00 di giovedì 5 SETTEMBRE, a seguire l’iscrizione è possibile soltanto presso la segreteria di gara, il sabato o la domenica, con prezzo maggiorato di 5 Euro.
E’ possibile iscriversi, per i non tesserati, il giorno della manifestazione acquisendo una tessera giornaliera FCI con una maggiorazione di € 15,00 sul costo di iscrizione, previa presentazione obbligatoria del certificato medico agonistico, disciplina ciclismo.
RISTORI 
STAND al Controllo Orario (CO) in Piazza Vittorio Veneto a Tolfa;
Acqua nelle postazioni: Arrivo PS1, Arrivo PS2 (fontanile); partenza PS3.
COME ARRIVARE
IN AUTO:
Il modo più veloce per arrivare a Tolfa, provenendo da Sud è raggiungere ROMA, prendere il Grande Raccordo Anulare (GRA) direzione CIVITAVECCHIA -A12 che si percorre fino all’uscita (senza casello) di Santa Marinella-Santa Severa.
Girare a destra per la Strada Provinciale Santa Severa-Tolfa in direzione di Tolfa e dopo 22 Km si giunge in Piazza Vittorio Veneto,
Da nord lungo la direttrice AURELIA prendere la A12 uscire al casello CIVITAVECCHIA NORD e seguire le indicazioni ALLUMIERE- TOLFA.
IN AEREO:
L’aeroporto di Fiumicino dista circa 70 km da Tolfa.
IN NAVE:
Il porto di Civitavecchia dista 18 km da Tolfa.
IN TRENO:
Stazione di Santa Marinella a circa 25 km da Tolfa
Per i partecipanti che giungeranno a Tolfa con questi mezzi, previo accordo, l’organizzazione provvederà ad assisterli con servizi shuttle.
CENTRO GARA 
Piazza Vittorio Veneto – TOLFA
SERVIZI 
Numeri gara con tabella di marcia, personale dell’organizzazione lungo il percorso, cronometraggio FICR, assistenza medica, pasta party, docce, lavaggio bici, area camper e tende, pacco gara, premiazioni come da regolamento Super Enduro. Punti di Ristoro lungo il percorso.
Durante la Sprint, alle ore 15,30 ca., gara di MTB aperta a tutti i bambini da 6 a 12 anni, organizzata dalla Scuola MTB B-MAD di Civitavecchia.
RICETTIVITA
CASALE DELL’ACQUA BIANCA – This e-mail address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it – tel. 347.4428450/348.7429027
TOLFA HOTEL - This e-mail address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it – tel. 0766.93286
B&B LA PINETA DI TOLFA – tel. 0766.92329/ 0766.950048/ 328.9198828
B&B ATENA - This e-mail address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it – tel. 0766.92185/3288733698
B&B BELLAVISTA – tel. 0766.92280
B&B LA ROSA DEI VENTI – tel 0766.92764 / 329.8190936
B&B AGRITURISMO FONTANA DEL PAPA – This e-mail address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it - tel 0766.93455/392.5178425
AGRITURISMO LA CONCIA – tel. 347.1546047
B&B NONNA GRAZIELLA – tel 0766.92954/338.9269234
B&B LA QUERCIA – tel. 0766.92165
B&B PALAZZETTO PERGI – tel. 333.3969308
AFFITTACAMERE TOLFA CHEF – tel. 0766.92744/0766.92443/ 338.8031013
PROFUMO AL FAGGETO - tel. 0766.96041
B&B CROCE DI BURA - Tel.0766.96487
B&B LA POLVERIERA - Tel.0766.966964
B&B Il CASTAGNO - tel. 0766.966662/338.7961518
LA FARNESIANA Agriturismo - tel. 330-740762
CASA PER VACANZE: 0766/93477 (chiamare ore pasti)
APPARTAMENTO IN AFFITTO: 347/7528486
Data la vastità del territorio, si consiglia di chiedere alle strutture alberghiere la distanza dal Centro di Tolfa.
INFORMAZIONI 
Ciccio : 366.6592356
Mail:  This e-mail address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it
Pagina Facebook: SuperEnduro Monti della Tolfa 
 

 
ciccio a Sestri PDF Print E-mail
Con Sestri si è materializzato un sogno inseguito da tre anni. Il TEAM esiste, esiste il gruppo così come esiste la voglia di guardare avanti per conseguire traguardi sempre più ambiziosi.
Ovviamente tutto questo con la consapevolezza dei propri limiti, tenendo sempre a memoria che il fine primo di ogni gara è il divertimento e la conoscenza di se stesso e degli altri. 
Sestri è stato il tavolo da lavoro, dove abbiamo sperimentato le tante chiacchiere e i tanti km percorsi questo inverno in bicicletta.
Ognuno a suo modo, ognuno con le sue convinzioni, siamo partiti giovedì con un pò di paura di non farcela a chiudere la gara.
Sapevamo che sarebbe stata una gara dura, la maggior parte di noi non conosceva i percorsi, avevamo studiato e ristudiato i video che venivano postati, speravamo in un tempo clemente e in un terreno perfetto.
Credo che le aspettative non sono state tradite dai fatti.
Il venerdi, che si preannunciava uggioso, ci regala nel pomeriggio un tiepido sole, ma al mattino dei terreni molto umidi e appiccicosi di fanghiglia nei sottoboschi, che non mettevano affatto di buon umore.
Il buon umore lo ha fatto venire Simon, che in compagnia dei suoi (oggi anche nostri) compagni di merende di SRAM e MAXXIS, ci omaggiava di una compagnia di eccellenza. Nientepopòdimeno che sua eminenza Jerome e signora. SIX INCH in quel momento era una spanna sopra gli altri, almeno in termini di immagine.
Furgone blasonato SRAM, Jerome e Pauline al seguito… ma che vuoi di più? 
I Six Inchers che hanno avuto l’onore di seguirlo (per pochi metri) parlano di una pulizia di guida, su un tratto di fango assurdo, che ancora lo sognano la notte.
Lui diceva che era “Sticky”, appiccicoso, ma non se ne curava poi tanto. Per noi erano pene dell’inferno, ma è un campione e sappiamo di cosa possono essere capaci ed è stato un piacere poterlo aver visto anche se per poco. 
Le 4 ricognizioni delle 4 PS chiudono la giornata di venerdi, su un mare ligure splendido e con un tramonto da cartolina. Per il giorno dopo si mormorava che avrebbero chiuso le strade di accesso alle partenze delle speciali, quindi pensiamo di fare l’alzataccia per essere in cima in prima mattina. 
Qualche incastro nel furgone, qualche dafaillance di chi preferisce riposare, ci troviamo di buon ora a godere in cima, di una stupenda mattinata ligure .
La PS2 ci conduce in basso, facendoci riprendere un po’ di fiducia con il terreno che va lentamente asciugando.
Con la chiusura della strada di acceso, chiudiamo anche noi la giornata, preferendo dare una rapida occhiata al PROLOGO serale e tornando nei nostri alloggi per un sano pranzo e consequenziale riposino, tanto per caricare le batterie.
E forse sarà stato l’elemento determinante, forse no, fatto sta che ci presentiamo alla partenza del PROLOGO, tutti belli pimpati in compagnia di un fresco venticello. 
Il Prologo è un dedalo tra le strade di Sestri con un passaggio sulla spiaggia di rara bellezza, che è il fiore all’occhiello di questa PRO.
Quando Enrico Guala scandisce il 4° posto assoluto di Marco Tani, scoppiamo tutti in un fragoroso applauso. Ovviamente la partenza in ordine inverso, non ammetterà questo risultato, ma va bene lo stesso. 
La tensione sale, con l’avvicinarsi della notte e il sonno tarda ad arrivare. 
Quando Enrico invita il primo Six Inch a salire sul palco, sentiamo tutti che è arrivato il nostro momento. Ognuno sfila sotto il suo microfono.
Mi ritrovo in cima alla passerella in compagnia di Simon e Thomas. Due colossi del Superenduro, ognuno a modo suo ha fatto e sta facendo grande questo circuito ed io mi sento piccino, ma forte di farne parte dallo scorso anno con la Sprint di Tolfa. Mi sento in famiglia e le parole escono ormai con antica abitudine, di fronte alle domande poste da Enrico.
Davanti a noi svetta la cima dove siamo diretti. 
La ciclabile sul lungomare, finisce presto su una parallela in piano che porta all’incrocio per San Bernardo. Da qui il naso resta sempre rivolto all’insù.
10 km di asfalto che pigramente ti porta all’ultimo strappo su carrareccia. I tempi non sono abbondantissimi, ma ci si sta. 
La PS1 lo sappiamo che è in condizioni pietose e nessuno si aspetta un gran che da questa prova. Il fango ci ingoia quasi immediatamente, sguisciamo a destra e sinistra e si cerca di rimanere in piedi con la speranza che arrivi quanto prima il terreno migliore. Per me non è mai arrivato! 
PS2 da urlo, lunga, su rocce e con un tuffo nel mare.
Dopo il Controllo orario, mentre si va per la salita di San Bernardo, una scivolata su asfalto, sembra mettere fuori gioco Corrado. Il ginocchio sembra malconcio e si appresta mestamente a tornare al paddock per farsi medicare.
Ci dividiamo e molti Km dopo, lo sentiamo arrivare alle spalle.
Anche questo è Superenduro, anche questo serve per conoscere a fondo se stessi, le proprie paure e le proprie possibilità. 
PS3 e PS4 ormai non accusano più gli acciacchi delle piogge dei giorni precedenti, sono in splendida forma, ma sono percorsi che vanno rispettati.
Molti spunti in salita, fanno la differenza sui rider meno allenati o che iniziano ad accusare la lunghezza e la durezza della gara.
Tratti guidati a tratti di scorrimento veloci su rocce, ripidi di fronte ad un pubblico assiepato per incitare i piloti, resteranno impressi nella mia memoria, il tutto condito da uno sfondo cobalto del mare. 
Tagliare il traguardo con le mani all’insù, dopo aver lottato negli ultimi 200 metri con i crampi che non mi permettevano di portare i piedi sui pedali, aiutato dal mio compagno di squadra Marco Tani che spingendomi mi permette di chiudere la gara, insieme all’abbraccio finale che scarica tutta l’adrenalina accumulata, sono il ricordo indelebile che porterò dentro di questa prima PRO di un magnifico 2013. 
Il Team esiste, i Six Inch sono maturi ed io sono fiero di esserne parte.
Grazie ragazzi, per le prossime avventure che ci attendono.
Lo spirito di squadra, condividere questi momenti, aiutare chi è in difficoltà, fare ognuno la sua parte… questo anche è SUPERENDURO! 

Ciccio

 


Page 1 of 13